Versioni del sito

Accesso radido ai contenuti

Eventi

Raffaele Farigu

“Uomini tra gli uomini, cittadini tra i cittadini, lavoratori tra i lavoratori”

Un ricordo di Raffaele Farigu.
(Capoterra, 9 giugno 1934 – Cagliari, 27 giugno 2018)

Era il suo motto, una delle frasi che gli si sentiva pronunciare più spesso, soprattutto in occasione di convegni, eventi, incontri nei quali in un modo o nell’altro riusciva sempre a risultare tra i protagonisti più ascoltati ed apprezzati, merito della schiettezza dei suoi discorsi e della profonda conoscenza delle tematiche trattate. Grazie al suo carattere forte ha superato le grandi difficoltà che la vita gli ha messo di fronte, riuscendo a trasformare la cecità che l’ha colpito all’età di 8 anni, in un valore aggiunto che, sommato ad un carattere caparbio e ad una dedizione negli studi, gli ha permesso di distinguersi nella politica regionale e nazionale oltre che consentirgli di diventare un punto di riferimento per le persone con disabilità. Ogni tanto ripeteva di non riuscire a distinguere il privato dal politico ed il politico dal sociale, unendo in un abbraccio strettissimo il suo ardore politico, sempre all’interno del Partito Socialista, con l’attenzione verso gli anelli più deboli della Società; infatti era instancabile nella sua attività mirata all’istruzione ed all’integrazione socio-economica delle persone con disabilità, perseguita fino all’ultimo. Quel suo motto Uomini tra gli uomini, cittadini tra i cittadini, lavoratori tra i lavoratori è diventato anche il motto di un Ente, lo I.E.R.F.O.P. Onlus da lui fortemente voluto, fondato e guidato per trent’anni al fine di perseguire instancabilmente il suo grande obiettivo sociale: memore della sua esperienza personale, nella quale lo studio e l’impegno sono diventati il volano per affrancarsi da un’esistenza condannata all’assistenzialismo, ha voluto, tramite lo I.E.R.F.O.P. Onlus, offrire a tutte le persone con disabilità un’opportunità di riscatto. È stato un uomo che ha insegnato tanto a tante persone ed ha offerto a molti, giovani e meno giovani, la possibilità di innamorarsi del sociale e di portare avanti la sua missione, la missione di una vita intera dedicata agli altri.

Articolo tratto dall’Unione Sarda del 27 giugno 2019:

Torna indietro


Menu secondario
Servizi per il lavoro E-Learning Ierfop
Risponde


Iscriviti alla nostra
newsletter

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter! Riceverai gli aggiornamenti sulle notizie e sulle attività promosse della Ierfop.

Modulo di registrazione alla newsletter
In riferimento al D. Lgs. 196/2003, i Suoi dati saranno trattati da IERFOP al solo fine dell'invio della newsletter, con estrema riservatezza, e non verranno divulgati.


Torna su